SERVIZIO CLIENTI 011 2730000

Prove flessione su suole

Le prove flessione su suole sono test fondamentale per valutare la resistenza e la durabilità di una scarpa ma soprattutto, per migliorare la performance di camminata.

Composte da una parte superiore (a contatto con il piede) e da una inferiore (posta a diretto contatto con il terreno), le suole possono influenzare direttamente la forza di reazione al suolo. Proprio per questo, costituiscono la parte principale di una calzatura, avendo anche il compito di

  • supportare al meglio il peso del corpo;
  • adattarsi all’impatto sul suolo;
  • garantire trazione e aderenza;
  • favorire equilibrio e stabilità dimensionale;
  • agevolare la flessione del piede durante la camminata.

Prove flessione su suole: varietà di soluzioni

A seconda del tipo di calzatura (da uomo, da donna, da bambino, ecc.) e del suo utilizzo (da ginnastica, da roccia, antinfortunistica, ecc.) le suole possono essere progettate con metodologie, spessori e materiali differenti. Vediamo nel dettaglio che cosa ciò significa.

Metodologie differenti di produzione delle suole
In primo luogo, le suole prodotte possono consistere o in un unico pezzo o, al contrario, essere composte da più parti separate, ognuna realizzata con materiali diversi. Ne consegue che il grado di flessione della suola testata risulterà estremamente differente a seconda dei casi.

Spessore, densità e rigidità diverse
Le suole, inoltre, possono essere più spesse e morbide oppure più sottili e rigide. Le scarpe prodotte con una suola spessa e morbida creano uno squilibrio dinamico. Al contrario, le scarpe con una suola più sottile e più rigida favoriscono la stabilità dimensionale ed equilibrio.

Gamma di materiali
Per secoli, le suole sono state realizzate solo con materiali naturali come il cuoio, la corda, il sughero, il legno, la paglia, la canapa e altre fibre intrecciabili; in tempi più moderni, con l’invenzione delle materie sintetiche, la gamma di materiali a disposizione delle aziende calzaturiere per la fabbricazione delle suole è diventata sempre più ampia.
A fianco ai materiali di origine naturale, oggi vengono usati anche i

  • materiali termoplastici: PVC – TR – TPU;
  • materiali poliuretanici bi componenti: PUR a base polietere – PUR a base poliestere;
  • copolimeri quali gomma ed EVA.

Tutte queste varianti hanno portato a introdurre sul mercato una gamma di soluzioni così eterogenee tra loro, che selezionare in fase di progettazione la suola più indicata – in termini di flessibilità, resistenza e durabilità – è determinante per ottimizzare i costi, i tempi e le finalità di produzione di qualunque tipologia di calzatura.

Volendo fare un esempio riferito a un ambito ben specifico come quello delle scarpe da trekking, possiamo affermare che le suole più rigide sono indicate per fare roccia e arrampicare; non sono invece consigliabili quando si cammina su fondi regolari e morbidi poiché non consentono di camminare bene, con ripercussioni sulle caviglie. Un altro aspetto da considerare riguarda invece le suole flessibili, dato che non tutte flettono allo stesso modo: possono essere flessibili in modo uniforme o solo in una determinata area, caratteristica di tutti gli scarponi di fascia medio-alta. Se poi il punto di massima flessibilità corrisponde allo snodo dell’alluce, questo favorisce il massimo comfort unitamente al minore stress al piede.

Pertanto, come già dicevamo, il grado di flessibilità della suola deve essere debitamente testato mediante prove flessione su suole adeguate all’ambito di utilizzo.

Prove flessione su suole: macchine di prova

Specializzata nella fornitura di macchine prova materiali, Amse Srl offre un’ampia gamma di macchine e soluzioni per l’esecuzione di prove flessione su suole quali:


Macchina per prove di flessione delle suole GT-KB35

Questa macchina è progettata per eseguire la prova di flessione delle suole. La macchina simula una camminata in modo da determinare la resistenza del campione alla flessione.

L’operatore può impostare il numero di test da eseguire la macchina quindi si fermerà automaticamente quando verrà raggiunto il numero di test prescelti; è possibile, inoltre, testare più campioni contemporaneamente.

Normative di riferimento: SATRA TM133

 

Macchina per prove di flessione su suole GT-KA01-1

La macchina testa la resistenza e la durabilità delle suole delle calzature per poterne migliorare la qualità.

Normative di riferimento: ISO 4643, ISO 5423, ISO 20344, SATRA TM 92

Scopri i prodotti dell'articolo

Macchina per prove di flessione su suole GT-KA01-1

La macchina testa la resistenza e la durabilità delle suole delle calzature per poterne migliorare la qualità.

Macchina per prove di flessione delle suole GT-KB35

Questa macchina è progettata per eseguire la prova di flessione delle suole .

AMSE S.r.l.

Strada della Cebrosa 86
10156 Torino (TO) – Italia

Telefono: +39 011 2730000
Fax: +39 011 2740458
E-mail info@amse.it

Contattateci per conoscere i
riferimenti del nostro Agente di
zona più vicino alla vostra sede.

 

SIAMO PRESENTI SU MEPA

MePa – Portale acquisti delle Pubbliche Amministrazioni

CUSTOMER SERVICE

  • +39 011 2730000
  • info@amse.it

 

©2020 AMSE S.R.L. Partita Iva 09762820018 – SDI A4707H7 – S.C.I.A. 00028661 del 21/09/2020 – C.C.I.A.A. di Torino – REA TO-1078594 – Privacy policyCookie Policy

Amse